Diversi dati suggeriscono che la corsa al rialzo di Bitcoin in stile 2017 è iniziata

I dati sul sentiment sociale, il rafforzamento dei fondamentali e l’analisi on-chain suggeriscono che Bitcoin è sull’orlo di una corsa al rialzo in stile 2017.

La scorsa settimana, Bitcoin Trader ha visto il suo prezzo aumentare del 6,95%, passando da $ 10.804 il 5 ottobre a $ 11.555 entro il 12 ottobre.

L’impennata ha segnato la settimana con le migliori prestazioni per il prezzo di Bitcoin da luglio ei dati mostrano un notevole cambiamento nel sentimento del mercato. l’asset digitale

Secondo i dati di TheTie, un fornitore di dati alternativo per le risorse digitali, il punteggio del sentiment giornaliero per Bitcoin ha raggiunto 62,4. La metrica misura il tono delle conversazioni su Twitter per ricavare un sentiment positivo o negativo nel mercato e qualsiasi punteggio superiore a 50 implica che il sentiment del mercato è positivo.

Bitcoin e il resto del settore delle criptovalute hanno subito una buona dose di stampa negativa all’inizio di ottobre. La CFTC e il DOJ hanno represso l’exchange BitMEX, accusando la società di operare illegalmente uno scambio di derivati il 1 ottobre e la FCA del Regno Unito ha vietato i derivati di criptovaluta al dettaglio il 6 ottobre.

Tuttavia, nessuno di questi eventi ha prodotto i risultati negativi che molti investitori si aspettavano . Inoltre, le notizie negative sono state seguite da storie rialziste come Square che alloca l’1% delle sue risorse a Bitcoin .

In generale, i segnali rialzisti continuano ad accumularsi per Bitcoin e poiché l’asset digitale è salito a $ 11.500, la capitalizzazione di mercato totale dell’intero settore è aumentata del 6% da $ 339 miliardi a $ 359.

Inoltre, un recente rapporto che ha esaminato oltre 30 partecipanti, tra cui il commentatore di criptovaluta di eToro David Derhy, il CEO di Alpha5, Vishal Shah e lo stratega valutario del gruppo LMAX, Joel Kruger, ha scoperto che Bitcoin è destinato a raggiungere $ 14.283 entro la fine del 2020, secondo il panelist nella media .

L’attività blockchain corrisponde al sentimento

Numerose metriche sulla catena corrispondono anche al sentimento positivo intorno a Bitcoin. Sebbene l’attività degli investitori sia in ripresa, il prezzo deve ancora seguire. Secondo l’analista di criptovaluta, Willy Woo, questo segnala un aumento dell ‚“attività degli investitori“, che deve ancora essere contabilizzata nel prezzo del Bitcoin. Woo ha detto :

L ‚“attività degli investitori“ si basa sul volume della catena. Questo perché quando BTC si sposta tra portafogli tra due diversi partecipanti, presumiamo che ci sia stato un pagamento per esso fuori catena (fiat o alt-coin). È una misura imperfetta ma approssima quello che sta succedendo. „

Non solo l’attività è aumentata, ma il numero di monete detenute negli scambi è stato in costante calo, con la tendenza al cambiamento che ricorda il periodo di accumulo che si è verificato prima del mercato rialzista del 2017.

Poiché sia l’analisi fondamentale che quella tecnica dipingono un quadro rialzista in mezzo all’attuale turbolenza politica e finanziaria, sembra che si stia preparando una tempesta perfetta per Bitcoin.

È in corso una forte ripresa della DeFi

Nel 2020 DeFi ha svolto un ruolo chiave nel rivitalizzare l’entusiasmo per le criptovalute e il prezzo di Ether ( ETH ), ma negli ultimi due mesi la maggior parte dei token DeFi ha perso valore .

I dati di DeFi Pulse mostrano che il valore totale bloccato in DeFi è di $ 10,89 miliardi. Nel frattempo, Uniswap ha $ 2,6 miliardi di valore totale bloccato e l’exchange decentralizzato ha continuato a vedere un costante aumento del volume degli scambi .

Valore totale bloccato in DeFi

Secondo i dati di Flipside Crypto , ogni giorno vengono inviati token per un valore di circa 300 milioni di dollari a DeFi dapps. Ciò sta superando gli scambi centralizzati che attualmente vedono un afflusso giornaliero di circa $ 156 milioni.

Uniswap da solo è attualmente responsabile del 70% dell’afflusso di DeFi, con 211 milioni di dollari che ogni giorno vanno ai loro pool di liquidità.

Data from CryptoCompare shows USDT holding a nearly 73% volume market share over the past three months. Before investigating further, it should be mentioned that numbers will vary according to each data provider, as some exchanges are often excluded due to a lack of transparency.

Despite these indiscrepancies, CryptoCompare Head of Research, Constantine Tsavliris, explained that:

„In terms of Bitcoin trading into USDT or other equivalent stablecoins such as USDC or PAX, we haven’t seen a significant shift in terms of volume.“

A stablecoin on-ramp is irrelevant to Bitcoin price

Most traders have grown accustomed to using Bitcoin (BTC) as the primary gateway to cryptocurrencies. This solution might have been the only, or at least, the most liquid for most traders in 2017 or 2018, but as the stablecoin market grew, volumes on altcoin paired to USDT soared.

A broader offering of altcoins pairs followed the higher stablecoin volumes, and as Coinbase, Huobi, and Binance launched their own stablecoins, this trend accelerated.

It would be wrong to infer that Bitcoin’s diminishing use as the main on-ramp to cryptocurrency is detrimental to its price. Those who acquire BTC as a pass-through might have increased its volume, but used the same amount to sell it later in exchange for altcoins.

Moreover, even if one uses stablecoins as the leading on-ramp solution, eventually, part of this flow will spill to Bitcoin. Furthermore, most crypto assets are not direct competitors to BTC’s store of value and scarcity propositions.